Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for giugno 2009

Poi, un giorno, finalmente, quando probabilmente non si farà nemmeno più, qualcuno prenderà atto che la terza prova dell’esame di Stato non è affatto né un quiz né un quizzone (che parola orrenda… ma come fate a metterla pure nei titoli?); o almeno che lo è solo per il 15% degli studenti, da molti anni. Mentre nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di semplici domande aperte su varie discipline. Ma è un giorno non vicinissimo, a giudicare dai servizi dei tg di ieri e dalla rassegna stampa di oggi:

quizzone

Annunci

Read Full Post »

treno pendolari sulla linea brescia milanoSiamo da anni il paese delle tragedie annunciate. Lo siamo per definizione, direi quasi per patrimonio genetico. Lo siamo, però, anche per colpa e disattenzione.

Io non conosco le difficoltà e le caratteristiche tecniche del traffico merci in Italia; non ho la più pallida idea di come tale traffico si svolga sulla tratta che va da Livorno a La Spezia, e lungo la quale è situata la stazione di Viareggio. So che siamo un paese densamente abitato, soprattutto in certe zone, come la Versilia, e immagino sia difficile far passare le linee ferroviarie dove non ci sono abitazioni; praticamente impossibile. Non siamo la Francia del Tgv, insomma, dei lunghi viaggi in mezzo a campi verdi abitati da niente.

Però c’è una cosa che so benissimo, per esperienza. So che le Ferrovie dello Stato, o Trenitalia o quel che è, da molto tempo ormai hanno abbandonato a loro stesse le infrastrutture necessarie al trasporto su rotaia, sia per le merci sia per i passeggeri di seconda fascia.         (altro…)

Read Full Post »

game over

E però, prima di sorridere e giudicare, pensate a tutte le volte che avete avuto voglia di farlo voi e vi siete trattenuti…

Read Full Post »

prendere consapevolezza della lavatriceI ragazzi, mentre consegnano il tema finalmente svolto e firmano il loro foglio di presenza all’esame, devono lasciare anche la loro tesina per l’orale; oppure un indice, una sinossi, un estratto, una maledettissima mappa concettuale, qualunque cosa insomma. Sono quasi le tre del pomeriggio, fa caldo, nessuno ha mangiato niente, siamo tutti, alunni e insegnanti, sudati e stanchissimi. Arriva Alberto, che mi consegna il suo tema (è un ottimo lavoro, ma questo lo scoprirò solo qualche giorno dopo). Firma, poi mi guarda e mi porge un foglio: «Questa è la mia mappa concettuale, prof».

Io guardo il foglio e mi rendo conto che è una roba disordinata, scritta a penna, senza niente che la faccia apparire un minimo accettabile o che riesca a farla assomigliare alla mappa di una tesina per l’Esame di Stato. Lo guardo, un po’ sconfortato, annebbiato dalla fame e dal caldo, e gli dico: «Ma non potevi farla con il computer, ’sta mappetta, con un programma di scrittura qualunque?».       (altro…)

Read Full Post »

Ecco a voi: il SilvioBerlusconiFansClub.

Niente di imperdibile, a parte l’evidente amore per le lettere maiuscole e una autentica e smisurata passione per l’ortografia e la punteggiatura.

(Sì, avete ragione, è un bersaglio troppo comodo. È che mi piace vincere facile, almeno ogni tanto… che poi si perde quasi sempre, peraltro.)

Read Full Post »

Anche nella cattolicissima Irlanda, dove non esiste neppure una legge che regolamenti e autorizzi l’interruzione di gravidanza, verrano riconosciuti per legge i diritti delle coppie di fatto, etero o omosessuali che siano. Noi, esauriti quasi tutti gli acronimi, stiamo ancora aspettando.

Read Full Post »

Imperdibile, davvero, il racconto di Andrea Camilleri a proposito del suo incontro con Leonardo Sciascia, a Racalmuto.

(E poi mi dicono che dovrei smetterla con questa irrazionale passione per la Sicilia…)

(via dottorcarlo)

Read Full Post »

Older Posts »