Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘brunetta’

Renatino Brunetta dixit:

distorsioniIn Italia c’e’ il 70% delle persone che rischia quotidianamente in prima persona, rispettando i criteri della meritocrazia e della trasparenza, mentre il restante 30% ha sempre vissuto in maniera parassitaria. Parlo dell’Italia che non rischia, che vive di rendita, l’Italia del nepotismo che fino ad oggi e’ stata peraltro sovrarappresentata.

Ebbene, a questa Italia parassitaria, sporca ed infame, stiamo togliendo l’acqua in cui nuotava, le stiamo facendo un mazzo così!.

Molti di loro vogliono che l’Italia non cambi nel settore del pubblico impiego, dal momento che li’ e’ la loro rendita di posizione, la loro forza. Penso alla Cgil o a certi sindacati corporativi della scuola. (altro…)

Read Full Post »

sua altezza sideraleAl matrimonio del governatore del Veneto, Giancarlo Galan, il bouquet della sposa è stato lanciato all’improvviso nel mezzo dei plaudenti invitati del bel mondo nostrano; e, rapido come un falco, feroce come un predatore, il ministro Brunetta si è proteso in un balzo felino, vibrando un poderoso colpo di reni verso il cielo stellato e poi, ergendosi in tutta la sua statura sopra la folla, ha allungato le braccia e…

Si stenta a immaginarlo, ma è andata davvero così.

Read Full Post »

renatinoL’enciclopedia Treccani d’ora in poi sarà disponibile on line, gratis. (…) L’accordo per lo sviluppo della didattica e della cultura in rete prevede la digitalizzazione dei contenuti a carico del ministero e rientra nel programma e-Gov 2012. Tutta l’enciclopedia, oltre 200mila lemmi, sara’ consultabile sui siti http://www.innovascuola.gov.it ad uso e consumo di studenti e insegnanti e poi sul portale del cittadino http://www.italia.gov.it., e sul portale scuola dell’istituto (www.treccani.it/portale/sito/scuola).

Naturalmente resta ancora da intendersi su cosa significhi quel “d’ora in poi”; perché immagino che la digitalizzazione completa dei contenuti non sia un lavoro di qualche giorno; e non ho la più pallida idea di come siano messi in questo momento alla Treccani (anche se dei tre indirizzi web indicati, ne funziona molto parzialmente soltanto uno – il primo – in questo momento).

Però è comunque  una buona notizia.   (altro…)

Read Full Post »

E’ ancora giro di vite sui fannulloni della Pubblica amministrazione. Ora gli impiegati ‘scorretti’ rischiano anche il carcere per assenza da lavoro presentando un certificato medico falso o “falsamente attestante uno stato di malattia”: da uno a cinque anni di reclusione.

Ciò è rassicurante: viviamo in un paese in cui il carcere non si nega a nessuno, per nessun motivo. Insomma, ehm, proprio a nessuno, no…

Read Full Post »

il-piu-antipaticoSe mi faccio, per puro e gioioso masochismo, un auto-sondaggio sul politico italiano che meno sopporto in questo momento, il risultato è perentorio, senza incertezze: vince il ministro Brunetta. Mi sta proprio antipatico, che vi devo dire, lo trovo sgradevole e arrogante, sempre e in ogni contesto (come vede, gentile Mariastella, non ce l’ho affatto con lei, dopotutto).

Ed è, la mia, un’antipatia proprio viscerale, direi quasi immotivata, se non fosse che il ministro, alla fin  fine, dei buoni motivi me li concede sempre, quotidianamente e con generosità. Però si tratta di antipatia, non di dissenso assoluto. Anche perché, lo confesso, alcune (sottolineo: alcune) delle iniziative che il ministro ha messo in atto in questi mesi non mi sono nemmeno dispiaciute.         (altro…)

Read Full Post »

Scrive il mininistro Brunetta sul suo blog:

Per aver scritto queste righe verrò pagato l’equivalente di due bottiglie di buon champagne. Un compenso giusto, esagerato o insufficiente? Lascio a voi giudicare. Questo però è il mio attuale valore di mercato. E il vostro?

Il mio non è  sul mercato.

(si parlava di valore, vero?)

Read Full Post »

Bravo, ministro, bravissimo. L’hai detta giusta questa volta (peraltro io non ho figli e non mi sento nemmeno coinvolto, guarda). Ora prenditi qualche mese per rifletterci anche un po’ su, però. Pensa a cosa significa quello che hai detto. Pensa, con calma e con tutto il tempo che ti serve, all’immagine di paese che viene fuori da quello che hai detto.  Pensa che invece non si vergognano gli evasori fiscali, i costruttori abusivi, i falsificatori di bilanci, i corrotti e i corruttori: qualcuno dovrà pur farlo, insomma. E quando avrai finito di pensarci su,  a tutto questo, prenditi qualche altro mese e pensa magari se si può fare anche qualcosa per questa situazione, o se tutto sommato è giusto che sia così.

Grazie, carissimo, per averci regalato questo splendido ritratto dell’Italia che tu governi.

(che poi c’entrino qualcosa le freccette, quali freccette?, di eBay, questo è un altro mistero che ci chiarirai senz’altro, pensandoci bene)

Read Full Post »