Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘lega’

(post pubblicato alle 13.30 di domenica 7 giugno, per essere precisi)

come perdere tutti insieme alle elezioni

Domani, mitico e imperdibile lunedì post-elettorale, io sono impegnato tutto il giorno: cinque ore di scuola la mattina, con annessa versione di latino in terza, e numero imprecisato di ore di scrutinio della quinta durante il pomeriggio, con annessi malumori, scazzi con i colleghi, ritorno a casa in situazione di emergenza psicologica e affettiva.

Unica consolazione: starò lontano tutto il giorno dal web e dalla tv e non seguirò l’andamento dei risultati elettorali, con l’annesso e religioso rito delle proiezioni e delle dichiarazioni; e quindi non vedrò nemmeno le incredibili facce di culo dei sondaggisti, peccato. E visto come andranno queste elezioni, non posso che ringraziare chi ha fatto il calendario nella mia scuola e mi ha risparmiato questa tortura di inizio settimana.

Però, siccome non mi va di lasciare il blog senza nessuna traccia di percentuali e forchette degli exit poll, ho deciso di pubblicare già oggi i risultati definitivi delle elezioni europee, così, per il gusto di rovinare la sorpresa a tutti e perché ho le mie fonti, naturalmente. Li trovate, appena girate pagina.        (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Con i 400 milioni di euro che il governo (per volontà soprattutto della Lega) spenderà per non far raggiungere il quorum al referendum elettorale, si potevano fare un sacco di altre cose. Potete leggere qui, se vi interessa sapere quali siano e farlo sapere.

Update molto affranto delle 17.07 (l’ora dell’affrangersi, da oggi in poi): la cifra di 400 milioni girava da giorni su tutti i blog; io l’ho ripresa pari pari  da uno di loro senza nemmeno chiedermi chi l’avesse calcolata. Ed è il classico errore del presunto informato (cioè di chi si crede tale). La cifra è in effetti parecchio discutibile: e mfisk la discute sul suo blog giungendo a conclusioni assai diverse. Me ne restano due considerazioni: 1. che alcune piccole cose si potevano fare comunque, anche con una cifra assai minore; 2. che non ci si può davvero fidare mai di nessuno, e bisogna sempre controllare, e bisogna avere tempo per farlo, e che resta molto importante, nella vita,  saper fare le addizioni.

Read Full Post »