Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pdl’

(post pubblicato alle 13.30 di domenica 7 giugno, per essere precisi)

come perdere tutti insieme alle elezioni

Domani, mitico e imperdibile lunedì post-elettorale, io sono impegnato tutto il giorno: cinque ore di scuola la mattina, con annessa versione di latino in terza, e numero imprecisato di ore di scrutinio della quinta durante il pomeriggio, con annessi malumori, scazzi con i colleghi, ritorno a casa in situazione di emergenza psicologica e affettiva.

Unica consolazione: starò lontano tutto il giorno dal web e dalla tv e non seguirò l’andamento dei risultati elettorali, con l’annesso e religioso rito delle proiezioni e delle dichiarazioni; e quindi non vedrò nemmeno le incredibili facce di culo dei sondaggisti, peccato. E visto come andranno queste elezioni, non posso che ringraziare chi ha fatto il calendario nella mia scuola e mi ha risparmiato questa tortura di inizio settimana.

Però, siccome non mi va di lasciare il blog senza nessuna traccia di percentuali e forchette degli exit poll, ho deciso di pubblicare già oggi i risultati definitivi delle elezioni europee, così, per il gusto di rovinare la sorpresa a tutti e perché ho le mie fonti, naturalmente. Li trovate, appena girate pagina.        (altro…)

Read Full Post »

triste ovvia un po' stupida rovinosaParla con decisione. Ha le idee chiare. (…) Lara Comi si presenta con tutte le carte in regola per le elezioni europee.

Lei come ha conosciuto Berlusconi?

«Allo stadio nel 2004 durante una partita del Milan. Io ero col mio papà quando ho visto Berlusconi nella tribuna delle autorità. Ho pensato: vado a chiedergli un autografo. Così ho scavalcato la staccionata e sono andata da lui. La scorta mi ha guardata malissimo…»

E lui?

«Si è informato su che studi avessi fatto e mi ha detto: “Mi piacerebbe che ti occupassi del partito a livello regionale”.»

Ecco, c’è tutto un mondo in questa intervista.       (altro…)

Read Full Post »

una cosa bella finché si hanno 4 anniAvete presente quelle interviste banali, con le domande concordate mesi prima,  in cui si chiedono apposta delle banalità, in modo che non si possa fare altro che una bella  e banalissima figura? Ecco, ne ho trovata una strepitosa a Lara Comi, la assolutamente-non-velina del PdL.  Ma invece di sorridere, a un certo punto mi sono pure un po’ innervosito.

Perché è normale, io credo, che alla domanda «Qual è il tuo peggior difetto?» qualunque persona un po’ superficiale, non troppo portata per l’autoanalisi e la coscienza di sé, tenti di rispondere con un falso difetto, che assomiglia a un pregio. Del tipo: sono troppo buona; oppure: mi fido troppo degli altri, o altre ovvietà del genere.     (altro…)

Read Full Post »

operai

Dovrei smettere di leggere i sondaggi, lo so. Però questo del Sole 24 Ore secondo cui il Popolo della Libertà ottiene tra gli operai il 43,4% dei consensi (contro il 22,4% che ottiene il Pd) mi è sembrato significativo: piccolo sobbalzo sulla sedia, vi dirò. Senza contare che se ci si aggiunge la Lega Nord la percentuale sale al 58,2%.

La chiamavano «coscienza di classe», una volta. Ora, magari, «incoscienza di pubblico», non so. Non ci voglio pensare, non oggi: splendida domenica di maggio. Ma è stata una rapida e imprevista mutazione genetica, questo bisogna dirlo.

Read Full Post »

Valutazioni comprensibili ma eccessive.

Sono queste le parole pronunciate da Gianfranco Fini in merito all’articolo uscito ieri sulla webmagazine di FareFuturo, la fondazione, di cui lo stesso Fini è presidente, che aveva criticato con toni accesi la presenza di veline e ballerine nelle liste del Pdl per le elezioni europee. Dunque erano stati troppo spavaldi quelli di repubblica.it nel loro incipit di ieri:

I distinguo tra Fini e il Cavaliere non sono una novità. Ma stavolta l’affondo di FareFuturo, fondazione animata dal presidente della Camera, punta su donne e televisione. Ovvero due dei punti nevralgici della visione del mondo berlusconiana.

Confesso che la notizia della precisazione tutta cautelosa di Fini mi dà un certo sollievo. Che altrimenti se ne facevano un altro motivo di discussione interna tra loro e agli altri non restava davvero più niente da dire.

Read Full Post »

paradossi danesi

L’opposizione in Italia è terrorizzata dalla prospettiva di modifiche alla costituzione... È quantomeno paradossale che i neofascisti di Alleanza Nazionale, entrati nel partito di Berlusconi, appaiano adesso come i difensori della democrazia.

Questo (insieme a molto altro) si dice in Danimarca.


Read Full Post »

mara-o-non-mara-mamara«La nuova Mara Carfagna» titola il Corriere del Mezzogiorno. Che racconta di come la candidatura di lei, la nuova Mara che però si chiama Barbara, nelle liste del PdL alle prossime europee, sia stata promossa dal «Cavaliere in persona». E che, in aggiunta, precisa che la Barbara ha comunque anche una laurea in Scienze della Comunicazione: mica quisquilie, insomma.

Niente contro di lei, peraltro, giovane, carina e senz’altro preparatissima. È solo che ancora non ero riuscito ad abituarmi alla prima, tutto qui.

Read Full Post »

Older Posts »