Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘vendetta’

la-banda-degli-spietatiLa storia è banale: giovedì scorso un uomo si sente male mentre è alla guida della sua auto, sbanda, perde il controllo della vettura, causa una serie di tamponamenti che coinvolgono, alla fine, 11 veicoli. Un bel casino, obiettivamente, ma per fortuna nessuno si fa male. Solo che l’uomo che si è sentito male alla guida, forse stordito o spaventato, esce dall’auto e comincia a camminare verso casa. A questo punto viene inseguito, aggredito e selvaggiamente picchiato: e infine lasciato in terra con un trauma cerebrale per cui ha dovuto subire un intervento chirurgico piuttosto lungo. Quando lo hanno trovato i carabinieri, era in fin di vita; ora è ricoverato in ospedale. E tra i suoi parenti c’è chi rilascia questa dichiarazione:

I giustizieri della strada dovrebbero andare al Gemelli e guardare negli occhi lividi e gonfi il pirata giustiziato e spiegarci come e quando hanno deciso di credere che la giustizia che condanna la violenza si deve servire della violenza per trionfare.

Come lo hanno deciso? E quando?    (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Io lo so che a linkare continuamente gli articoli che Filippo Facci pubblica sul Giornale si rischia qualcosa (un crampo alla mano, forse; qualche insulto nei commenti; o l’ostracismo blogghico, se esiste). Lo so, ed è giusto così, ci mancherebbe. Però, leggete, se avete tempo, la sua ricostruzione del famigerato “stupro di capodanno”, che non fu stupro, benché fosse effettivamente capodanno. È da leggere, perché altrove non se ne trovano di così puntuali e impressionanti.

Il protagonista della vicenda, se ricordate, era un certo Davide Franceschini, intervistato poche ore prima nientemeno che da Studio Aperto, il tg dei servizi improbabili (e inqualificabili), e destinato poco dopo  il fermo agli arresti domiciliari, con scandalo urlato di gran parte dei commentatori di quaggiù. La vittima era una ragazza come molte altre, il cui padre minacciò il Franceschini come nemmeno don Vito Corleone avrebbe avuto il coraggio di  fare.

Poi, se avete avuto voglia di leggervelo fino alla fine, ditemi se non vi provoca  tristezza, malinconia, stupore, annichilimento. A me sì, parecchio. La sensazione di un precipizio dietro l’angolo.

Read Full Post »